Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 luglio 2011 1 18 /07 /luglio /2011 15:45

Chi lavora nelle imprese di pulizia corre molti rischi legati agli strumenti di lavoro e, anche in condizioni di completa sicurezza, a lungo andare incorre in problemi relativi alla postura o al tipo di mansione svolta. Vediamo quali sono i principali e come proteggersi al meglio.

Rischi relativi alle attrezzature

Anche quando apparentemente innocui i prodotti di pulizia e gli strumenti utilizzati nascondono pericoli per chi se ne serve:

  • aspirapolvere: scossa elettrica, dolori articolari per le posizioni assunte, problemi all'udito, inalazione di polveri (si consiglia di indossare una mascherina protettiva e di proteggere le orecchie);
  • lucidatrici e lavapavimenti: sforzi muscolari per movimenti e spostamenti di oggetti pesanti, cadute causate da pavimenti bagnati, danni alla pelle per prodotti chimici usati nella pulizia di uffici e condomini;
  • pulitori a vapore: scossa elettrica, ustioni, dolori muscolari;
  • scale a pioli: cadute dall'alto;
  • secchi: scivoloni su pavimenti bagnati, sollevamento di oggetti pesanti e poco maneggevoli;
  • spazzoloni: cadute sul bagnato, pericoli legati ai prodotti chimici scelti dall'impresa di pulizia, inalazione di polveri, dolori derivanti da posizioni scorrette;
  • stracci e strofinacci per spolverare: stessi rischi legati agli spazzoloni, con un aggravio dei problemi derivanti da polveri e posizioni non idonee.

Cause frequenti di disturbi e dolori

I problemi di salute che colpiscono chi lavora in una società di servizi di pulizie spesso sono tanto gravi da costringere i dipendenti ad assentarsi dal luogo di lavoro. Tra le principali motivazioni troviamo i disturbi muscolari e scheletrici, poiché strumenti non automatizzati comportano un carico non indifferente sugli arti inferiori e costringono la colonna vertebrale ad assumere posizioni innaturali; per limitare i danni è necessario intervenire per tempo, cioè riconoscere tempestivamente i sintomi: formicolio, torpore, dolori frequenti, indolenzimento e gonfiore. Casi gravi comportano infermità permanenti: fate attenzione!

Le aziende possono osservare alcune semplici accortezze per migliorare la vita dei loro dipendenti e aumentare la produttività: ad esempio, lavoratori più alti necessitano di manici più lunghi per non doversi chinare troppo, mentre i più bassi si trovano meglio con manici più corti; è importante provvedere alla periodica manutenzione degli strumenti che, vibrando o rovinandosi nel tempo, diventano pericolosi (il datore di lavoro dell'impresa di servizi può anche allestire un sistema di segnalazione rapida dei danni alla strumentazione).

Ricordate, infine, che finalmente i sindacati si stanno attivando per riconoscere la rilevanza della questione della sicurezza del lavoro, assicurando maggiori diritti ai lavoratori e costringendo le aziende di pulizie a non ignorare le loro richieste.

Cleaninglittle builder

Condividi post

Repost 0

commenti

Simona Lunardi 11/21/2014 12:01

Avete ragione, la sicurezza sul lavoro è importantissima, purtroppo non per tutti. Si vede quanti disastri succedono anche nei servizi di pulizia gli infortuni sul lavoro sono l´molti. Trovo che bisogna fafre di più per assicurare i nostri lavoratori nel mondo del lavoro. Ciao Simona

lavori-di-casa 04/15/2013 07:50

In ogni caso, per lavori pesanti, tipo pulizia nuova casa prima del trasloco, potete sempre rivolgervi a qualche impresa.
Per trovarne una vi invito a visitare il sito
http://www.idroclima.net/lavori-casa/imprese-di-pulizia/

Saluti